Blog Single

La respirazione diaframmatica e la terapia posturale.

Oggi ti dirò perché nella rieducazione posturale o nella ginnastica posturale, la respirazione e le fasi respiratorie sono di primaria importanza per la riuscita del tuo trattamento o della tua seduta.

Innanzitutto dobbiamo parlare del muscolo che governa la fase posturale nel momento riabilitativo o in fase di esercizio fisico: Il Diaframma


 

Esso è il muscolo detto primario in fase di respirazione, oltre ad essere considerato fondamentale per il benessere fisico e psico-fisico per diversi altri motivi.

Il corretto uso di questo muscolo in fase di respirazione migliora :

  • Il rilassamento e la meditazione
  • Lo stress e le ansie
  • L’allenamento e il core stability
  • La postura
  • La riabilitazione in approccio Fisioterapico
  • La respirazione e l’ossigenazione.

Questi sono tutti meccanismi dove il diaframma ha un ruolo fondamentale, quini, se esso comincerà a funzionare in maniera errata tutto si ripercuoterà su tutti questi aspetti.

 

Le Principali funzioni del Diaframma

Il diaframma è il principale muscolo respiratorio e con la sua contrazione genera una differenza di potenziale che permette ai polmoni di gonfiarsi d’aria oltre ad essere il principale antagonista nella respirazione toracica. Regolando per l’80% la respirazione con il suo movimento lascia il restante 20% ai muscoli accessori. Purtroppo nel 75% delle persone questa regolarità in percentuale viene sfalsata o addirittura invertita causando in casi peggiori un blocco diaframmatico.

Il suo cattivo funzionamento consente il presentarsi di diverse patologie o affezzioni molto fastidiose  come mal di schiena, dolore cervicale, ipercifosi stitichezza, gastrite, stress e problematiche varie derivanti dal mancato movimento dei visceri.

Quindi da qui nasce la condizione di imparare bene la respirazione con una figura che sia idonea e specializzata nel potertela insegnare.

Infatti quando il diaframma viene usato correttamente, abbiamo diversi benefici in quanto permette :

  • Aumento del Microcircolo con maggiore irrorazione sanguigna
  • Aumento delle capacità funzionali di cuore e polmone
  • Ossigenazione dei tessuti
  • Drenaggio linfatico addominale
  • Riequilibrio neurovegetativo
  • Miglioramento degli stati di ansia a livello emotivo
  • Buona qualità del sonno
  • Miglioramento del sistema linfatico

Il suo movimento concentrico lavora in due atti respiratori, inspirazione ed espirazione la prima detta attiva e la seconda passiva.


 

Azione Somato-emozionale :

Il nostro stato d’animo e strettamente correlatoal nostro modo di respirare da cui deriva come la tonicità di tale muscolo nella respirazione possa giovare a diminuire i livelli di stress, stati d’ansia e agire in ambito psicologico.

Infatti sono differenti le discipline che usano la respirazione diaframmatica per agire sull’emotività, concentrazione e raggiungere i livelli di benessere desiderato; come lo Yoga, pilates e meditazione.


 

Azione Viscerale:

Il dotto esofageo a differenza dell’aorta e della vena cava che sono coperte dalla contrazione muscolare del diaframma perché situate non sulla zona muscolare dello stesso, funzionerebbe male nel caso non ci fosse una corretta respirazione diaframmatica, causando problemi gastroesofagei (gastrite). Da cui si può immaginare come rimediare per avere una corretta funzionalità digestiva. Altri problemi Viscerali possono essere attribuiti allo scorretto lavoro diaframmatico come la peristalsi dell’intestino in casi di stitichezza. Anche il Fegato viene regolato dal movimento diaframmatico che viene spinto in compressione durante l’inspirazione si riempie nuovamente durante l’espirazione purificando meglio il sangue. La milza che viene stimolata aumentando lo smaltimento delle tossine.


 

Azione posturale :

Il diaframma quando parliamo di postura è il muscolo direttamente interessato, per il quale può essere la causa principale per i trattamenti di molti dolori muscolari proprio perché Molte persone si concentrano sempre e solo sull’allenamento dei soli muscoli addominali trascurando diaframma e pavimento pelvico

E’ ovvia l’associazione del diaframma a problematiche posturali come :

  • Ipercifosi dove un accorciamento del d. può causare un aumento della curva dorsale
  • Lombalgia visto che è in stretta correlazione con il quadrato dei lombi e grande psoas.
  • Sciatica .

Ovviamente questo ti viene detto, perchè così, troverai meno strana la richiesta del tuo Terapista, Mezierista, Posturologo o così via, di perdere parte delle tua seduta nel concentrarsi sulla tua respirazione ascoltando ed aiutando il tuo diaframma a lavorare correttamente.

febbraio 02, 2016